come fare a tagliare l’erba

Che si tratti di un giardino pubblico, della propria abitazione o di un campo sportivo, arriva il momento in cui diventa indispensabile tagliare l’erba. Con questo articolo vedremo come fare in modo semplice e veloce.

°Cosa significa tagliare l’erba?

Il taglio del prato può sembrare, al primo tentativo, un compito un po’ difficile, ma questo incarico diviene progressivamente più facile ogni volta che lo fai.

La padronanza di tale pratica, infatti, è facilmente acquisibile dopo appena un paio di falciature.

Di seguito vedremo quali sono le istruzioni di base su come fare a tagliare l’erba.

° Quali sono i principali suggerimenti per tagliare l’erba?

Ricorda che la falciatura non equivale a sradicare totalmente l’erba del tuo prato. Falciare o tagliare l’erba, in realtà, significa potarla. Un buon taglio aumenta la densità del prato, diminuisce le erbacce ed evidenzia la regolarità, la vivacità del verde e la bellezza del prato stesso.

Ogni tipo di erba ha un’altezza di falciatura consigliata.

Quindi, prima di tutto devi verificare quale tipo di erba si trova nel tuo prato (potresti avere più di un tipo di erba) e tagliare all’altezza giusta.

Ma prima di passare alla fase del taglio vero e proprio dell’erba e alle regole che devi seguire, ci sono alcuni suggerimenti di tipo pratico che dovresti mettere in atto.

Per prima cosa devi indossare gli indumenti e utilizzare le attrezzature adeguate. Questo include pantaloni lunghi (per proteggerti dai rametti, dalle pietre, dagli insetti e dall’erba stessa), un cappello e degli occhiali da sole (per proteggerti dal sole e per proteggere gli occhi). Se è possibile, dovresti anche indossare delle protezioni auricolari, per proteggerti dal rumore del tosaerba o da particelle volanti, anche se un minimo dovresti poter comunque sentire, per avvertire eventualmente voci di persone o un potenziale malfunzionamento del tosaerba stesso.

Prima di iniziare a falciare l’erba devi controllare il livello dell’olio e del gas nel tosaerba e, se dovesse risultare necessario, riempire di conseguenza i relativi serbatoi. La maggior parte delle moderne falciatrici non hanno bisogno di olio più di una volta all’anno.

A questo punto, è quasi tutto pronto per falciare l’erba del tuo prato, ma devi prima ricordarti di estirpare tutte le erbacce.

° Come procedere a tagliare l’erba?

Innanzitutto, dopo aver provveduto a circoscrivere la zona interessata dal taglio dell’erba, devi avviare la falciatrice. Solitamente puoi farlo agevolmente attraverso un pulsante o un cavo di trazione.

A questo punto devi ricordare di applicare la regola dell’ 1/3, cioè non rimuovere mai più di 1/3 della lunghezza dell’erba. Un prato sano può sopravvivere a un taglio occasionalmente troppo corto, ma il taglio ripetuto, se è troppo corto, produce un prato marrone, non più verde, e ha diversi effetti collaterali dannosi, tra cui la lesione della corona dell’erba, ossia quella parte in cui vengono assimilati i nutrienti e che da origine a nuova crescita, la riduzione della produzione di nutrienti attraverso la fotosintesi, una maggiore vulnerabilità ai parassiti e alle malattie, il rischio di compattazione del suolo.

Ricorda che l’aumento della luce solare, raggiungendo i semi dell’ erba, permette loro di germogliare.

Ricorda anche che, mentre stai tagliando l’erba, per evitare aree mancanti, devi assicurarti che la linea tra il taglio e l’erba non tagliata rimanga all’interno dei tosaerba. Inizia tagliando lungo tutto il perimetro e girati tagliando in direzione opposta, disegnando un graduale zig-zag, affinché nessuna zona risulti non coperta dalla falciatura.

Fai sempre attenzione a controllare di volta in volta il raccoglitore d’erba e, se pieno, svuotalo all’interno di un appropriato deposito di compost, o comunque ammucchialo in un angolo.

Quando avrai finito di tagliare l’erba in tutto il tuo prato, ricorda sempre di spegnere la falciatrice o tosaerba e di riporlo al suo posto, in sicurezza.

° Consigli utili

Ci sono ancora una serie di consigli utili che puoi tenere in considerazione quando ti domandi come devi fare a tagliare l’erba.

Innanzitutto ricordati di falciare preferibilmente quando l’erba è asciutta. Questo agevola il tuo lavoro e quello del tosaerba.

Evitare di tagliare l’erba nelle ore più calde della giornata per evitare lo stress del caldo sia sull’erba che su te stesso.

Cambia spesso direzione di taglio. L’alternanza della direzione favorisce la crescita del prato.

Segui il metodo di fertilizzazione appropriato per il tipo di tappeto erboso che stai adoperando.

Ricorda che l’erba appena seminata necessita di tre o quattro settimane per stabilirsi dopo la germinazione prima di poter essere tagliata per la prima volta. L’erba tenera è facilmente danneggiabile e il suolo potrebbe compattarsi troppo, soprattutto se è umido.

In ultimo, ma non meno importante, impara a utilizzare il tosaerba prima di iniziare a falciare il prato e soprattutto non fare manutenzione se il motore è caldo.

Tieni i bambini, gli animali domestici e altre eventuali persone lontani dalla zona di falciatura e le tue mani e i tuoi piedi lontani dalle parti in movimento.

Prima di eseguire qualsiasi manutenzione, pulizia o ispezioni sulla tua falciatrice, spegnila e rimuovi la chiave di accensione / sicurezza (se presente).

Adesso, non ti resta che andare a tagliare l’erba.