EVOLUZIONE NEL SETTORE INDUSTRIALE DELL’ILLUMINAZIONE AL GIORNO D’OGGI

Nei primi anni 60′, le lampade alogene hanno rappresentato una vera e propria rivoluzione nel campo dell’illuminazione, sostituendo i vecchi sistemi a incandescenza. Avendo un’ intensità notevolmente maggiore e soprattutto una durata più lunga l’illuminazione alogena ha così preso il sopravvento nel campo del settore industriale. Tuttavia lampade e fari alogeni, nel tempo, hanno presentato notevoli svantaggi, tali da averli resi ad oggi obsoleti e venendo gradualmente sostituiti da tecnologie molto più moderne ed efficienti come il led.

Il primo grande svantaggio riguarda l’elevato impatto ambientale, infatti i componenti con cui i dispositivi alogeni vengono fabbricati, sono altamente inquinanti per l’ambiente circostante. Inoltre al pari di nuove tecnologie, tali lampade hanno un consumo molto elevato, soprattutto se impiegate per illuminare grandi spazi come appunto capannoni o reparti industriali. Senza contare che le lampade alogene senza protezione emettono raggi ultravioletti dannosi sia per la salute che per gli oggetti. I motivi del grande successo della tecnologia led e del suo impiego nel settore industriale è da ricercarsi innanzitutto nel suo cospicuo rendimento. Tale tecnologia led, utilizzata oggi per la realizzazione di lampade industriali, porta molteplici vantaggi sia dal punto di vista economico, energetico e ultimo ma non meno importante, dal punto di vista del maggior benessere da parte del personale lavoratore.

Se da un lato è vero che i costi sono più elevati in fase di acquisto, e altrettanto vero che essi sono ammortizzabili nel tempo e nelle aziende con una produzione a ciclo continuo, la spesa effettuata per l’installazione di lampade industriali ha una riduzione dei tempi del ritorno dell’investimento, considerando che suddette lampade a led hanno una durata fino a otto volte in più rispetto alla tradizionale luce e hanno una minor quantità di energia dispersa in termini di calore. Sotto il profilo della sostenibilità, le lampade led non contengono sostanze inquinanti né emettono radiazioni nocive per la salute e per l’ambiente. È possibile anche ottenere una migliore distribuzione della luce negli ambienti di lavoro grazie all’utilizzo di ottiche professionali che vengono inserite nelle lampade industriali. Tra l’altro, l’impiego di questo tipo di tecnologia, permette anche di installare un numero minore di punti luce, potendo realizzare impianti molto più semplici rispetto a quelli che fanno uso di plafoniere neon, e quindi riducendo ulteriormente i costi dell’installazione delle lampade. L’illuminazione dei capannoni con lampada industriale, garantisce una resa cromatica della luce nettamente superiore, permettendo così, di ottenere numerosi benefici riguardanti il comfort dei lavoratori, che tradotto vuol dire maggior produttività e minore possibilità di rischio di incidenti.

Come già accennato in precedenza, la bassa emissione di calore, risulta particolarmente importante sia per ragioni di sicurezza e di prevenzione incedi, e sia nel mantenimento delle temperature di esercizio all’interno di un capannone (maggiormente in presenza di macchinari industriali che producono calore). Il basso voltaggio delle lampade a led, abbatte anche l’eventualità di scosse elettriche e folgorazioni a volte risultate letali mantenendo però un alto standard d’illuminazione. Efficienza energetica, basso impatto ambientale e risparmio energetico sono le carte vincenti, che rendono la tecnologia led la soluzione migliore nel campo dell’illuminazione industriale.