Preparare dell’ottimo pane senza lievito con l’ausilio di una macchina per il pane

 

L’utilizzo di una macchina del pane è adatto a diversi e tutti validi utilizzi che lo rendono uno strumento davvero versatile e adatto a diverse necessità. Per conoscere qualcosa in più riguardo alle macchine per il pane, a come utilizzarle e a cosa è possibile preparare con questo strumento, potete visitare la guida che trovate a questo articolo inerente proprio la preparazione del pane senza lievito con una macchina del pane.

Le macchine per il pane sono uno degli strumenti più in voga negli ultimi tempi, soprattutto tra tutti coloro che preferiscono preparare da soli almeno quelli che rappresentano gli alimenti più importanti per la famiglia. Il pane è sicuramente uno di questi, e le macchine per il pane rendono tutto il procedimento molto più semplice e veloce. Ma con queste macchina non potrete preparare solo del normalissimo pane lievitato, ma potrete anche cimentarvi nella preparazione di pane senza lievito.

Per molte persone il lievito infatti è assolutamente vietato, vuoi per allergie, intolleranze o altri problemi che gli impediscono di mangiare alimenti che lo contengono. Preparare del pane senza lievito significa quindi avere a che fare con degli impasti che prevedono la mancanza di questo ingrediente e l’utilizzo della macchina per il pane escludendo però la fase della lievitazione.

Se il vostro obiettivo è quello di preparare una sorta di pane azzimo, quindi del tutto privo di componenti lievitanti, allora quello che dovete fare è inserire gli ingredienti all’interno della macchina, miscelarli, farli riposare per una mezz’ora e poi procedere alla cottura.

Un’alternativa alla preparazione del pane azzimo per chi non può mangiare lievito, è quella di utilizzare degli agenti lievitanti di origine naturale e non chimica. Tra questi per esempio ci sono le bucce d’uva , che possiedono un certo potere lievitante, oppure utilizzando come sostituti del lievito uova o semplici albumi aggiunti all’impasto. L’importante è montarle alla perfezione in modo che conferiscono all’impasto quel volume che poi gli permetterà di crescere e di lievitare.

Il risultato di queste due alternative al lievito sarà l’ottenimento di un pane morbido, alto e fragrante; dall’aspetto vi assicuro che vi sembrerà di star guardando del classico pane lievitato, e il sapore non sarà da meno!